Disegni da colorare per bambini


Il disegno è uno dei più potenti mezzi espressivi perché permette di trasporre su carta sogni, speranze, aspirazioni, ma anche dubbi, paure e incertezze.
Non tutti, però, sono predisposti al disegno e così accade che diversi bambini, sentendosi inadeguati nei confronti di alcuni loro compagni, evidentemente più talentuosi, si chiudano a riccio.

This June 17, 2015 photo shows a colored-in page from the adult coloring book "Splendid Cities: Color Your Way to Calm," by Rosie Goodwin and Alice Chadwick, Hachette Livre (Editions Marabout). It's one of dozens of adult coloring books being marketed these days as a way to relieve stress. (Beth J. Harpaz/Little Brown and Company via AP)

I disegni da colorare per bambini rappresentano, senza ombra di dubbio alcuna, un ottimo modo per superare questo difficile impasse emotivo-cognitivo.
La colorazione di un disegno è un’attività estremamente piacevole e divertente per ogni bambino: a differenza del disegno vero e proprio, non richiede particolari doti o attenzione.
I disegni da colorare consentono al bambino di esprimersi liberamente senza il terrore di dover per forza di cose ”fare bene”. Proprio per questa ragione, visto che nel colorare veniamo trasportati in un magico mondo di fantasia, non preoccupiamoci troppo se nostro figlio colora di blu un gattino o di giallo l’acqua del mare.

Facciamo in modo, inoltre, che possa svolgere questa attività libero da pensieri negativi. Predisponiamo per lui, su di un tavolo accuratamente coperto con carta di giornale, tutto l’occorrente affinché si diverta: matite, pastelli, pennarelli e, naturalmente i disegni da colorare.

Saperne di più:

Educhiamo il bambino all’ordine chiedendogli di mettere a posto i colori negli appositi astucci e vigiliamo costantemente su di lui, specie se per la colorazione vengono usati dei pennarelli i cui pigmenti, al contatto con la vocca, possono rivelarsi dannosi per la salute del piccolo artista.